Prodotti Lightflow con Ganoderma Lucidum, funzionano davvero?

Prodotti Lightflow con Ganoderma
ganoderma nei prodotti Lightflow

Lightflow ha riscosso un grande successo grazie alla sua pasta proteica a basso contenuto di carboidrati. L’azienda però propone anche una linea di prodotti a base di Ganoderma Lucidum, un fungo dalle tante proprietà benefiche che ho inserito nella mia dieta da circa un anno; in questa guida voglio portarti sia le nozioni scientifiche che riguardano la composizione di questi prodotti, sia la mia esperienza personale con questi prodotti; spero che troverai tutte le informazioni che ti servono, altrimenti non esitare a contattarmi.

Tutti i prodotti Lightflow a base di Ganoderma Lucidum

  • Integratore a base di Ganoderma Puro: 60 capsule contenenti 350 mg di Ganoderma Lucidum per ritrovare energia ed equilibrio all’interno delle proprie giornate.
  • Integratore Spore Broken: 60 capsule contenenti 350 mg di polvere di spore del Ganoderma Lucidum. Questo prodotto si distingue per un’elevata qualità ed efficacia del principio attivo del ganoderma, contenuto maggiormente nelle spore del fungo. Tra le sue funzioni principali troviamo il regolamento del metabolismo e del colesterolo, attività anti-virale ed antinfiammatoria, ed un rallentamento dell’invecchiamento delle cellule.
  • Caffè espresso: 4 confezioni contenenti 250 gr di caffè a base di Ganoderma Lucidum. Pur mantenendo il gusto classico del caffè, i principi attivi del ganoderma favoriscono il regolamento della pressione, riducono lo stress ed il nervosismo, e migliorano la qualità del sonno. La preparazione del caffè avviene come di consuetudine, con l’utilizzo di una moka.
  • Caffè solubile: a differenza del caffè espresso, quello solubile viene preparato sciogliendo il contenuto di una bustina in acqua calda. Oltre ai principi attivi del Ganoderma Lucidum riportati per il caffè espresso, la categoria di quelli solubili non contiene zucchero, ed è quindi altamente consigliato dolcificarlo con il sucralosio Lightflow. Oltre al caffè classico, è presente anche la versione per il mokaccino e la cioccolata.
  • Tè verde puro: 15 bustine di tè verde a base di Ganoderma Lucidum. Oltre al gusto intenso delle foglie di tè verde, il grammo di ganoderma presente all’interno di ogni bustina arricchisce con proprietà antiossidanti i principi attivi del fungo. La preparazione avviene come di consuetudine, immergendo la bustina di tè in una tazza con acqua calda. Presente anche nei gusti:
    • Tè verde all’ananas e fragola
    • Tè verde ai frutti di bosco
    • Tè verde all’arancia

Vantaggi del Ganoderma nei prodotti Lightflow:

Ho avuto modo di sperimentare in prima persona il motivo per cui il Ganoderma viene chiamato alimento nutraceutico, ovvero un alimento così ricco di proprietà da avere un effetto curativo sul corpo. Prima di tutto l’ho utilizzato per diminuire la quantità di caffé normale che bevo, fino ad azzerarla; nel tempo ho notato un miglioramento netto dei miei valori della pressione -per quanto fossero già buoni, sono giovane!- e soprattutto molta più facilità a prendere sonno. Non posso dirti esattamente che impatto abbia avuto sul mio metabolismo, dal momento in cui comunque utilizzo anche altri prodotti Lightflow e seguo delle schede di allenamento abbastanza serrate.

caffè Lightflow con ganoderma
I prodotti Lightflow a base di ganoderma non contengono caffeina

In generale però, non sono mai stata molto affezionata alla caffeina, anche se in realtà, con due clienti in particolare, che bevevano addirittura più di sei caffè al giorno, ho avuto modo di capire quanto davvero possa fare la differenza abbandonare l’espresso normale ed abbracciare quello al ganoderma. Se ti può interessare la loro testimonianza ti farò parlare direttamente con loro, puoi lasciarmi il tuo numero come e quando preferisci.

Grazie alle sostanze biochimiche contenute al suo interno, l’assunzione di alimenti e bevande contenenti il ganoderma può migliorare diverse situazioni legate all’equilibrio dell’organismo. Nell’elenco sotto riportato si evidenziano le principali sostanze che lo costituiscono con le relative funzioni specifiche:

  • Polisaccaridi: aiutano la stimolazione del sistema immunitario del corpo
  • Proteine e Peptidi: utili per il regolamento della pressione sanguigna e del colesterolo, oltre a svolgere una funzione antiallergica
  • Germanio Organico: considerato il minerale per eccellenza del Ganoderma Lucidum, aiuta l’organismo nel rallentamento di situazioni come l’artrite, l’osteoporosi, l’epatite e cataratta; inoltre presenta diverse proprietà antinfiammatorie e antivirali
  • Acidi Oleici: inibiscono l’attività della sostanza responsabile delle manifestazioni allergiche -istamina- e ne inibiscono la produzione, caratterizzando il ganoderma anche per funzioni antiallergiche

Tutto questo si riflette direttamente sul tuo benessere normalmente già nell’arco delle prime due settimane. Grazie alle sue proprietà, il Ganoderma contenuto nei prodotti Lightflow può aiutarti in tanti modi:

  • Fluidifica il sangue
  • Mantiene alto il metabolismo e regola i livelli di zucchero presenti nel sangue
  • Calma il sistema nervoso e combatte lo stress
  • Riequilibra la flora intestinale
  • Apporta benefici al cuore
  • Aiuta a contrastare i radicali liberi

Come inserirli nella tua quoditianità

La scelta dei prodotti e l’utilizzo quotidiano dipendono sia dai tuoi obiettivi fisici che dalle tue abitudini alimentari. Una persona che beve raramente caffè ed una persona che invece ne beve 4-5 al giorno faranno sicuramente un uso diverso del Ganoderma. Lo stesso vale per uomini e donne, per ragazzi e adulti, per chi ha patologie di qualche tipo e così via. Insomma, per quanto non sia un farmaco è comunque un prodotto nutraceutico che per fornire il massimo dei suoi benefici necessita di una consulenza da parte di un incaricato Lightflow.

Oltre a studiare i prodotti Lightflow, mi occupo anche di studiare in generale le scienze della nutrizione e ho seguito vari corsi per diventare una personal trainer sempre più qualificata. Anche per questo ti vorrei mettere in guardia sul fatto che un prodotto, per quanto benefico, deve essere utilizzato con intelligenza nel quadro di un’alimentazione sana e di una vita non sedentaria. Se ti va di parlarne, per telefono o per messaggio, compila semplicemente il modulo e ti risponderò gratuitamente entro 24 ore!

Non farti “spezzare” dallo spuntino, rendilo il tuo spezza-fame!

lightflow piadina

Quando mi sono avvicinata ad un’alimentazione più equilibrata e corretta, le difficoltà che ho incontrato ad abituarmi sono state tante. La mia giornata iniziava con i classici biscotti della Mulino Bianco inzuppati nel latte, che per l’amor del cielo, buonissimi, ma dopo neanche un’ora la fame era già tornata.

La quotidianità dei miei pranzi era composta prevalentemente da pasta condita con il sugo che più mi ispirava, i miei “spuntini” erano un concentrato di kcal date da biscotti o merendine, mentre devo ammettere che almeno a cena mi tenevo leggera.

Il problema di un’alimentazione simile a questa è che, se da una parte soddisfa il palato, dall’altra regala grandi cali di energia durante il giorno e chili di troppo che con il tempo si accumulano. In aggiunta a tutta questa situazione c’era la mia totale pigrizia nei confronti dello sport e più in generale di qualsiasi sforzo fisico.

Le premesse diciamo che non erano di certo le migliori, ma da quando ho cambiato alimentazione, e al contempo ho iniziato a sentire il bisogno di andare in palestra quotidianamente, ho cominciato a percepire un miglioramento sia a livello fisico che umorale.

E’ sempre troppo presto ma mai troppo tardi 😉

Durante questo percorso di miglioramento ho deciso di provare ad inserire nella mia alimentazione dei prodotti -che meglio definirei come vero e proprio cibo-  iper proteici e con un livello di carboidrati quasi inesistente. E’ abbastanza scontato pensare quanto io potessi essere felice di poter mangiare pasta, pane, dolci e pizza senza dovermi “sentire in colpa”.

Le mie difficoltà a seguire un regime alimentare corretto -ma ristretto- erano principalmente due: la mancanza di dolci e gli spuntini. Per quanto riguardava i dolci sapevo che c’era ben poco da fare se non mettermi l’anima in pace, mentre gli spuntini non facevano altro che aprirmi lo stomaco e farmela aumentare; inoltre la scelta ricadeva quasi sempre sul solito yogurt magro piuttosto che sulla frutta o sulle noci.

Insomma, di entusiasmante c’erano sicuramente i risultati fisici che stavo ottenendo, ma con una grande insoddisfazione sul versante “a tavola”. Ecco perchè ad oggi sono così felice di quello che mangio! Ho ritrovato la voglia ed il piacere di mangiare e fare merenda senza nessun “senso di colpa”, e questo è stato senza dubbio l’aspetto vincente dei suoi prodotti.

Dolce o salato? A te la scelta!

In una giornata ci sono 3 pasti principali, no? Colazione, pranzo e cena. E due spuntini.
Dunque come avrai capito, i dolci mi mandano in brodo di giuggiole, motivo per il quale in uno dei due spuntini non mi faccio sicuramente mancare due fette biscottate (proteiche) con la marmellata (quasi priva di carboidrati).

Se invece ho voglia di salato, cosa che avviene principalmente nei giorni di allenamento, preferisco buttarmi sulla piadina (proteica) con affettato e formaggio light. In questo modo mi do la possibilità di assumere la metà delle kcal che assumo a pranzo, riuscendo comunque ad assicurarmi 20 gr di proteine. Puoi comunque dare un’occhiata a cosa mangio nella pagina di fianco 😀

Se la mia dolce metà è nei paraggi, quasi sicuramente la dolce metà della mia piadina finirà tra le sue mani, quindi per chi si trovasse nella mia  stessa situazione tenga a mente che non si vive di solo amore, ogni tanto ci vuole anche una piadina!